Museo della scrittura meccanica presso la Bra Servizi


Buongiorno amici, come state?

Oggi vi parlerò di un argomento a me caro, ovvero la scrittura meccanica. Come ben sapete prima dei nostri carissimi e ormai indispensabili computer, si sopravviveva ugualmente: si utilizzavano la carta e la penna, oppure si prendeva un foglio, lo si infilava accuratamente nella fessura situata nella parte superiore della macchina per scrivere, si scricchiolano le dita dopo averle rigorosamente asciugate sui pantaloni e si iniziava a battere con energia sui tasti. Ogni lettera produceva un ticchettio che unito ai successivi creava una melodia, che sapeva di parole, di concentrazione, di magia. Immaginate uno scrittore, concentrato sulle parole, gli occhiali che scivolano sul naso, la sua mente impegnata ad immaginare scenari ancora non descritti, un sigaro dalle note di caffè e legno di banano ormai spento nel posacenere e un bicchiere di Rum appoggiato accanto alle decine di fogli già scritti, pronti per essere riletti con cura quando la notte si faceva più inoltrata.
Un tempo accadeva tutto questo e i giovani d'oggi non possono che immaginare la magia che una semplice Macchina per Scrivere creava. Ma come ogni cosa, finché non diventa retrò o vintage, non è particolarmente affascinante. 
Io sono una blogger che usa il pc, e l'ho sempre usato, ma proprio per questo mi lascio incantare dalla storia. C'è un Museo che al suo interno racchiude ben trecento esemplari di Macchine per Scrivere restaurate e funzionanti.

Chi se ne occupa? L'azienda Bra Servizi, che al suo interno ospita il Museo. La Bra Servizi è un'azienda che opera nella fornitura e gestione di servizi ecologici. L’Azienda, grazie alle moderne tecnologie di cui dispone sui 150.000 mq. dello stabilimento di Bra, effettua trasporto, stoccaggio, cernita, trattamento e smaltimento di qualsiasi rifiuto sia industriale che urbano, pericoloso e non pericoloso. Il tutto con particolare attenzione all'ambiente e all'ecologia. All'interno dell'azienda sono presenti e visitabili alcuni Musei, quello della bicicletta (che raccoglie una importante e variegata collezione, unica nel suo genere, messa insieme grazie alle donazioni di atleti e privati) e quello della scrittura meccanica.

L'azienda ha recentemente ricevuto un premio, ideato e organizzato da "Transpotec Logitec" e da "Trasportare Oggi in Europa", intitolato al noto e apprezzato giornalista di settore, scomparso recentemente, che stato conferito alla Bra Servizi per professionalità, carriera e operato all’interno del mondo del trasporto.
Ha inoltre avuto altri riconoscimenti come il premio della Fondazione Bellisario sulla valorizzazione delle donne.

Non mi resta che invitarvi ad andare a visitare il sito, e sopratutto, se vi trovate in provincia di Cuneo in vacanza o perché magari ci abitate, fate un salto al museo, sono certa che ne varrà la pena!

#braservizi

#museodellascrittura

<img src="https://buzzoole.com/track-img.php?code=UGODJL72IV035KI47JB8" alt="Buzzoole" />
Buzzoole

Keep Calm and Read Nadia #11 - L'anonimato nella letteratura

Buongiorno lettori e buon martedì, Nadia ci aspetta e io non vi farò perdere troppo tempo, ma volevo dirvi che anche questa volta la mia fidata collaboratrice ha tirato fuori dal cappello un argomento molto interessante: vogliamo sapere l'identità degli autori oppure non ce ne frega un tubo? Leggiamo insieme cosa ne pensa il mio braccio destro.


Buongiorno a tutti, amici lettori! Come state? Qui è cominciata la stagione degli sbalzi di
temperatura, così da circa una settimana ho un simpatico mal di gola con tosse annessa che sembra essersi affezionato a me e non ha nessuna intenzione di abbandonarmi… ma questa è un’altra storia!

Recensione - Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne

Il libro
Il giro del mondo in 80 giorni di Jules Verne
Editore: Il Battello a Vapore| Pagine: 449| Pubblicazione:1873 e rivisto nel 2011| Prezzo 12,00€| Trama Qui
Genere: classici per ragazzi
Notizie sull'autore
Jules Verne, nato nel 1828, agli albori della rivoluzione industriale, immortala la fede nel progresso attraverso i suoi sogni futuristici e la creazione di veri miti scientifici e letterari. La sua opera può essere definita la più insolita e la più visionaria del XIX secolo. Morì nel 1905.
Recensione

Lo ammetto, faccio sempre più fatica ad assegnare i voti ai romanzi "normali", figuriamoci ad un classico. La questione non è legata al fatto che si tratti di un romanzo antico e studiato nelle scuole, ma indubbiamente, non essendo io una professoressa di lettere e  mancandomi delle basi, sarebbe ipocrita giudicare approfonditamente una storia scritta nel 1800, poiché bisognerebbe indagare maggiormente circa la situazione storia e sociale di quell'epoca. Insomma, io mi limiterò a dirvi se mi è piaciuto nonostante l'età oppure no!

AAA...Autori Emergenti - Francesca Lizzio

Buongiorno lettori, come state oggi? Ecco a voi la rubrica dedicata alla presentazione di autori non ancora famosi. Avete visto quanto è giovane questa fanciulla? Si chiama Francesca ed è nata venticinque anni fa. Conosciamola insieme: