#gruppo di lettura,

GDL - Leggendo Serialmente #1 - L'ombra del vento: terza tappa

martedì, gennaio 17, 2017 Baba Desperate Bookswife 30 Comments

Ohhh bentrovati cari lettori, eccoci nuovamente in compagnia del caro Zafòn. Avete fatto i bravi e avete letto le pagine relative alla tappa (che poi erano tutte)?
Adesso vi svelerò un segreto: ho pianto come una bimba alla quale hanno appena rubato una caramella. Ma veniamo a noi, cerchiamo di ricapitolare per quel che è possibile, data la miriade di eventi.

***************Attenzione contiene Spoiler*****************
COSA E' SUCCESSO:
Nuria è morta. Attraverso le sue parole ripercorriamo la vita dei protagonisti e piano piano scopriamo un molteplice numero di segreti. La vita condotta dal temibile Fumero, le vicissitudini di Carax, la tragedia legata a Penelope, l'amore non convenzione che ha legato Miquel a Nuria.
Verità scottanti, tragedie, prese di coscienza, cattiveria, doppia personalità, amori non corrisposti, amori corrisposti anche troppo, Barcellona sullo sfondo e un clima sempre noir ad accompagnare il tutto. 

LA MIA OPINIONE:
E anche questa volta non so da che parte cominciare: gli eventi narrati sono tantissimi e tutti con un loro perchè, niente è lasciato al caso e tutti i passaggi hanno una loro rilevanza. Innanzi tutto inizio con il parlarvi della parte che più mi ha entusiasmata, ovvero la doppia personalità di Carax. Questo scrittore maledetto mi ha affascinata fin dalle prime pagine, ma se all'inizio temevo che fosse un po' un emarginato...Oh My God!!! E' nientepopodimeno  che l'uomo dal volto ustionato che odora di carta e cuoio bruciato. No, non ci sarei arrivata. Mi piace essere stupita, è la parte che prediligo, mi sento soddisfatta, sopratutto quando leggo un libro appartenente a questo genere (anche se, ad essere sincera non saprei bene come etichettarlo).
La vita Julian, costruita sulle false speranze, è proprio sorprendentemente triste: se lui fosse stato repentinamente messo al corrente della morte di Penelope sarebbe stato in grado di farsene una ragione? Tutto quello che ha commesso dopo aver scoperto la verità è frutto del dolore legato alla menzogna e all'attesa oppure proprio perchè non in grado di vivere senza il suo grande amore? A questa domanda non sono riuscita a darmi una risposta soddisfacente. Voi cosa ne pensate?

Una grande delusione l'ho avuta, ma non dal punto di vista narrativo, sia chiaro, ma avevo altissime aspettative, insomma Nuria aveva proprio attirato la mia curiosità scimmiesca, invece mi ha profondamente lasciato con un pugno di mosche in mano. Il suo amore per lo scrittore maledetto si capisce e lo si può comprendere, ma il suo egoismo verso un uomo che la ama più di ogni altra cosa...beh non riesco a concepirlo. La sua sembra pietà mista a riconoscenza, ma non credo che questo sia un modo onorevole di comportarsi. Se un cuore è spezzato perchè non corrisposto non è lecito mietere una vittima per lenire il dolore. Insomma, anche quando suo marito si fa uccidere per salvare (di nuovo) il suo migliore amico e Carax torna a casa, Nuria si sente segretamente sollevata. No ma è bruttissimo. Ecco, questo personaggio mi ha deluso, terribilmente, anche se ammetto la sua riuscita all'interno del romanzo.

Ma ad una delusione si affianca una piacevole conferma: Fermin Romero de Torres, un uomo una garanzia. Seppur la sua presenza non sia fondamentale ai fini dell'intera vicenda, il suo contributo è stato per me fondamentale. La spigliatezza e lo spirito allegro lo rendono un compagno di viaggio insostituibile per Daniel, che, nonostante sia in gamba per la sua giovane età, necessita di una guida.
Quando ho portato la Signora di facili costumi al nonnetto...beh  lì di fazzoletti ne ho riempiti parecchi. Un uomo di parola e di cuore.

Il parallelismo tra la vita di Daniel e quella di Carax l'ho trovato interessante, anche se probabilmente in un altro libro mi sarebbe sembrato esagerato, uscito dalla penna di Zafòn risulta piacevole. 
E poi niente. ho pianto, quasi come se non ci fosse un domani e adesso temo il seguito, nonostante la voglia di leggerlo sia tanta, ho paura perchè quando un libro ti dona emozioni di un certo livello è difficile trovarne un altro altrettanto valido. Ma tant'è, adesso proseguiremo il nostro cammino.

Ci rileggiamo la prossima settimana, ovviamente con il secondo romanzo della saga. Ah certo, sul blog di Daniela. Au revoir!



You Might Also Like

30 commenti:

  1. Che dire di questo libro....meraviglioso, struggente, inimitabile!! Effettivamente quando il primo libro della serie è così bello e coinvolgente, i libri seguenti devono essere sullo stesso livello, o almeno lo spero vivamente!
    Sinceramente anche per me è stata una sorpresa che Lain Coubert fosse Carax...e soprattutto la sua doppia personalità...quasi un Dr. Jekyll e Mr. Hyde, da un lato la sua ammirazione per Daniel e il volere proteggere il suo amore per Bea e dall'altro l'odio profondo per Fumero...che condivido in pieno!!
    Io da gran romantica avrei preferito che Daniel facesse pace con il suo grande amico d'infanzia e fratello di Bea, invece i rapporti rimangono incrinati...e questo un po' me ne dispiace!
    Che dire di Nuria, è un personaggio singolare, nella vita ha sofferto tanto e amato tanto a modo suo...
    Fermin è un mito!! Il mio idolo, il personaggio che ho amato di più di tutto il romanzo!! Perché oltre tutto sempre capace di spezzare i momenti con la sua ironia, e uomo dal cuore d'oro!!
    Pronta per leggere Il gioco dell'angelo...e speriamo che coinvolga come il primo!!
    Grazie per questo bellissimo GDL!!
    Valentina Dalmonte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Valentina. Gtazie, questo Gdl è una forza, meno male!! Adesso non ci resta che continuare questa avventura e vedere cosa lo Spagnolo tirerà fuori dal cappello

      Elimina
    2. Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno 16:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.

      1) incantesimi d'amore
      2) Incantesimi amore perduto
      3) Incantesimi Divorzio
      4) Incantesimi di matrimonio
      5) incantesimo.
      6) Incantesimi Breakup
      7) Bandire un amante passato
      8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio / incantesimo lotteria
      9) vogliono soddisfare il vostro amante
      Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
      attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

      Elimina
  2. Ciao Baba,
    sono d’accordo con te su tutto, ho provato le tue stesse emozioni. Non so se la vita di Julian sarebbe stata la stessa se avesse saputo subito cos’era successo a Penelope; sono certa però che Miquel si è comportato così a fin di bene, perché teneva davvero tantissimo al suo amico. Anche per quanto riguarda Nuria secondo me hai ragione, ho trovato disumano (anche se è una parola forte, lo so) il suo distacco nei confronti di Miquel, forse perché io di un uomo così leale e corretto che in più mi dimostra tutto il suo amore mi sarei innamorata subito :-)
    Ho una domanda che riguarda l’epilogo: quando Daniel porta il figlio al cimitero dei libri dimenticati secondo voi Bea è morta, o lui è triste perché ripensa alla sua infanzia? Grazie e un saluto a tutte, a presto con Il gioco dell’angelo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nadia! No Bea è viva, Zafon ha solo ricreato la scena iniziale sempre per una sorta di parallelismo.
      Sono daccordo con te su Miquel.. è stato un'amico invidiabile, figurati come marito come sarebbe stato!

      Elimina
    2. Ecco, Saya ti ha risposto prontamente!! Ciao Nadia, che maleducata non ti avevo nemmeno salutata.

      Elimina
  3. Ciao Baba, Dani e voi compagne lettrici! E' stato un picere condividere questa lettura stupenda, intricata e coinvolgente! Ho davvero adorato tutto in questo romanzo, per nulla banale anzi! Io avevo beccato l'identità di Lain Coubert da prima di leggere la parte di Nuria, purtroppo ho una mente da detective e riesco spesso a risolvere i misteri!XD In compenso non immaginavo minimamente che tutta la vita di Nuria fosse stata così deprimente. Condivido il pensiero di Baba sull'antipatia per questa donna che prova sollievo alla morte del marito invece che l'amato/non ricambiato scrittore. Credo che leggendo la sua lettera il fascino di Nuria sia scemato. Fermin è l'idolo di tutte noi. E' l'aiutante che ci vuole, stempera le situazioni poco piacevoli e interviene al momento giusto con perle di saggezza! Il padre di Daniel si vede poco ma resta cmq un cardine fondamentale. Senza di lui Daniel non avrebbe mai trovato L'ombra del vento. Bea..ragazze mi spiace dirlo ma la trovo inutile. Una persona messa li per creare parallelismo ma ai fini della trama boh..poteva esserci chiunque. Invece ci sono rimasta male per la fine di Clara! Cioè se lo meritava però..proprio così squallida! Fermin con 4 bambini ce lo vedete?;D Io sono abbastanza curiosa per quello che ci aspetterà..spero che mantenga alte le aspettative!Buon proseguimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Saya! Ecco caspita le tue doti da investigatrice ti hanno rovinato il finale mannaggia,però Bea...concordo con te, ecco è un po' inutile, cioè si, comprendo la sua funzione ma non rimane nel cuore o semplicemente nella memoria. Ecco adesso andiamo avanti, anche se so che i personaggi mi mancheranno da matti

      Elimina
  4. E niente, per la terza volta ho adorato questo libro che per quanto mi riguarda è promosso a pieni voti! Anche io come tutte ho adorato Fermin, un personaggio talmente caricatura di se stesso che non avrebbe potuto essere in un altro modo. Amico leale per Daniel ed anche un gran signore se pensiamo alla questione vecchietto e prostituta! A me Bea ha fatto tenerezza... Se penso al periodo in cui è ambientata la storia e se penso che lei era già fidanzata in casa ha avuto un gran coraggio a provare a viversi la storia con Daniel e non mi sento di biasimarla per il suo comportamento.
    Nuria mi ha invece infastidito. Va bene essere segretamente innamorata di Carax - in fondo Miquel lo ha sempre saputo - ma addirittura essere felice che il morto sia suo marito no!!!
    Mi ha fatto molto soffrire il modo in cui è stata abbandonata Penelope durante il parto... Addirittura fino alla morte. Decisamente un punto che mi ha molto toccato.
    Molto tenero il parallelismo creato con Daniel e il suo bambino nel cimitero dei libri dimenticati così come in tempo lui fece con suo padre.
    Ora non vedo l'ora di immergermi ne Il gioco dell'Angelo che leggerò per la seconda volta insieme a voi. Ricordo pochissimo di quella lettura ma ricordo che mi aveva convinto meno rispetto a L'ombra del vento... Spero di poter cambiare idea! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sister tu meriteresti un premio speciale per la costanza e la pazienza, leggere ul libro per la terza volta è onorevole e se fossi Zafon...boh ti scriverei una lettera! ah ah ah
      Ecco, se invece adesso parliamo di Penelope, mi torna il mal di stomaco, uno dei motivi per cui ho pianto. Disumano.
      Ci rileggiamo martedì. bacio

      Elimina
  5. Finalmente molti misteri vengono sciolti e veniamo a conoscenza di tutti i retroscena inquietanti che ci hanno tenuto con il fiato sospeso! De "L'ombra del vento" ho amato davvero tutto! I personaggi sono tanti e io personalmente ho preferito quelli maschili rispetto a quelli femminili! Ho apprezzato molto tutto l'intreccio narrativo e in particolare i parallelismi tra Daniel e Carax!!! Le ambientazioni sono strepitose da "Il cimitero dei libri dimenticati" ai vicoli di Barcellona passando per la residenza degli Aldaya, Montjuic e la mitica libreria Sempere!! "L'ombra del vento" è un libro che mi ha donato grandi emozioni! E' stato un piacere leggere questo libro e un gran divertimento condividere le mie impressioni con tutti voi e leggere i vostri stati d'animo! Buona prosecuzione a tutti!!! Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria, felice dell'esito super positivo. Speriamo che il gioco dell'angelo non ci deluda! Io ho iniziato a leggerlo e sono arrivata a pagina 50...niente male per il momento, ma è presto per esprimere un giudizio. Un abbraccio

      Elimina
  6. Le aspettative per un libro così bello, anche se era la mia seconda volta con Zafon, sono sempre alte. La storia è particolarissima ma bellissima. Io adoro Daniel e adoro il fatto che la sua e la storia di Julian siano così simili anche se sono trascorsi moltissimi anni tra loro.

    Ho caricato IL gioco dell'angelo su Kindy. Faccio due robe e inizio a leggerlo... così per non disabituarmi hahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosaria! anche tu hai avuto una bella voglia e sono felice di che tu abbia scelto di rileggerlo con noi :-) molto bene, andiamo avanti con la lettura e ci riaggiorniamo martedì.

      Elimina
  7. Terminata da poco la lettura dell'ombra del vento e già ho nostalgia dei protagonisti...Daniel Bea e Julian e Fermin e Nuria!
    A proposito di quest'ultima, grazie al suo racconto ha fatto luce su tantissimi punti oscuri, non ultimo il destino di Julian e Miquel e l'identità di Coubert! non l'avrei mai detto che dietro Coubert si nascondeva Julian! anche se ci si poteva pensare..chi altri poteva impersonare il diavolo del suo romanzo se non il creatore stesso?
    Che colpo di scena quando viene rivelato che Julian e Penelope sono fratello e sorella! sono rimasta di sasso ed ho capito sia l'interessamento di Aldaya per Julian sia il motivo del suo accanimento nel non volere che i due fossero insieme. E che tristezza la descrizione della morte di Penelope, veramente dura da leggere e da digerire.
    Mi è piaciuto molto anche l'interessamento di Julian nei confronti di Daniel, probabilmente perchè lo vede come un novello se stesso, anche per la sua storia d'amore con Bea, che per fortuna si conclude in maniera del tutto diversa. Ho odiato con tutto il mio cuore Fumero e ha avuto l'unica morte che poteva meritarsi, per mano di Julian.
    Mi piace molto lo stile narrativo di Zafon, con il suo racconto nel racconto, che sembra quasi di leggere tanti romanzi contemporaneamente, una sorta di matrioska della letteratura.
    Non vedo l'ora di inizare il prossimo..anzi sai che vi dico? io corro a leggere!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia :-) a chi lo dici, ho nostalgia anche io e comunque un po' di tristezza già ce l'ho perchè in quello nuovo i protagonisti sono altri...invece ci ho sperato per un attimo! sono contenta perchè questa lettura ci ha dato modo di scrivere un sacco di cose, insomma un romanzo pieno di avvenimenti, di personaggi interessanti e colpi di scena. Il secondo sarà all'altezza? scopriamolo insieme!

      Elimina
  8. Ciao! Anche io l'ho finito. L'ho letto per la prima volta, quindi non sapevo nulla della storia. Alla fine mi è piaciuto anche se, come avevo già detto, non sembra il mio tipo di libri.
    Anche io sono rimasta piuttosto delusa da Nuria, però... Fa lo stesso.
    Vedevo già i parallelismi tra Daniel e Carax e alla fine avevo ragione. Il diavolo ustionato era proprio lui!
    Non ve l'ora di iniziare il prossimo ed ora vado a scrivere la recensione

    Francesca - The reading pal

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Francesca buongiorno! Anche se non è il tuo tipo di libro sono contenta che comunque ti sia piaciuto. Tu sei arrivata alla conclusione molto presto, brava, io non ci ero proprio arrivata. avevo i miei dubbi che fosse morto, ma non immaginavo fosse il diavolo. E Nuria? si, una delusione purtroppo, ma ci sta, mica possono piacermi tutti personaggi. Vediamo il prossimo, un abbraccio

      Elimina
  9. Bello. Bello bello bello.
    L'ho già scritto, lo so, ma lo ribadisco: la seconda volta è meglio della prima! Per il semplice fatto che certi particolari, certi passaggi, certi personaggi, li ho inquadrati finalmente con la giusta esattezza. Penso a Bea, ad esempio, e alla sua storia d'amore con Daniel, la prima volta non l'avevo vista arrivare, non me l'aspettavo e non riuscivo a seguirla e a gustarla come meritava. Altre cose invece mi restano oscure o quantomeno ambigue (fortunatamente non in maniera negativa, perché il velo del mistero è l'ingrediente essenziale e perfettamente dosato di questo romanzo) come il personaggio di Clara: è come se questa donna si fosse scelta da sé un destino meschino. Perché? Centrerà forse il pensiero di suo padre, che ha scontato con la morte il tradimento di chi gli era vicino?
    E poi Nuria e Miquel, entrambi sacrificano se stessi per Carax, che però rifiuta e disprezza la sua vita. Ecco, sinceramente questo pensiero mi ha infastidito molto più di quanto non abbia fatto la reazione istantanea quasi "normale" oserei dire di una Nuria sorpresa di trovarsi davanti l'uomo che ama senza trovare pace. Però questa amarezza in certo senso rende più bella la redenzione finale, quando, grazie all'innocenza di un ragazzo che ha visto qualcosa di straordinario in un libro, per tutti giungerà la pace di una nuova vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buongiorno Rosa, e anche per te questa è stata la seconda volta. Grazie, ma sopratutto brava. Ecco, io a questo non avevo pensato, un Carax che disprezza la vita nonostante l'amore incondizionato di due persone che sacrificano la loro felicità per stargli accanto in qualche modo. Hai ragione, che rabbia. Non è la prima volta rosa che mi fai vedere degli aspetti che avevo ignorato. Mi piace il nostro confronto è assolutamente costruttivo. A presto e un bacetto

      Elimina
  10. Il final è una mazzata unica!
    SOno sbalordita da Nuria. Non l'ho disprezzata come personaggio, anche se poteva essere più onesta con Miquel che ha sacrificato tutto, per usare un eufemismo. In un certo senso le è tornato il conto.
    Ma quanta sofferenza per Penelope e Julian.
    Per Penelope perchè è stata abbandonata fino alla fine. Come può una madre accettare tutto questo? Come può un padre agire così? Quanto terrore avrà provato Penelope nel momento in cui una donna ha più bisogno e quando capisce che non c'è più speranza? E che sentimenti avrà avuto chi ha messo nella bara lei e il bambino?
    Ho pena anche per Julian. Per il giovane, che ha perduto l'amata, come per il vecchio che secondo me ignora l'aspetto più fondamentale della tragedia che lo ha assalito nella sua relazione con Penelope. Quello è straziante, soprattutto se è vero.
    Quanta pena per la voglia di distruggere le sue opere.
    E finalmente si spiega perchè Daniel ha vissuto tanto a lungo! All'inizio temevo che "Lain Coubert" lo avrebbe ammazzato per il rifiuto a dare il libro. Invece ha rishiato la vita in altro modo e mi ha fatto fermare il cuore!
    Per fortuna si è risolto tutto per il meglio praticamente per tutti. Chi doveva pagare ha pagato e chi doveva farcela ce l'ha fatta.
    Solo, devo dirlo... Bea incinta doveva avere un ciclo "svizzero" perchè si è accorta subito della gravidanza! Almeno Daniel è vivo e può prendersi le sue responsabilità :-P
    Un libro fantastico!
    Ho già iniziato Il gioco dell'angelo e mi sta conquistando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sorairo, il finale ha ucciso in tutti i sensi anche me. Tanta, tanta sofferenza, e sopratutto cattiveria, da persone che dovrebbero essere i pilastri. La storia di Penelope mi ha proprio fatto male. Continuo ad essere curiosa e non capisco come sarebbe potuta essere la vita di Carax se avesse saputo la verità per tempo.
      ah ah ah mi fai morire...Bea e il suo ciclo svizzero ah ah ah, ma come è possibile che arrivano repentinamente a chi non li vuole? I misteri della vita!
      Anche io ho conquistato il gioco dell'angelo ed è ok! Speriamo continui così, anche se mi mancano Daniel e Fermin

      Elimina
  11. Finalmente riusciamo a dipanare il mistero che ci ha accompagnato nelle pagine precedenti! La voce guida che ci aiuta è quella di Nuria e ci rendiamo presto conto che è attorno a lei che tutto ha sempre ruotato. Ho trovato la lunga lettera indirizzata a Daniel molto malinconica, ma altrettanto ricca di colpi di scena: il suo rapporto d'amore con Julian, i dettagli del matrimonio con Miquel e la vera identità di Lain Coubert, è stata una sorpresa anche per me!
    Il personaggio di Nuria mi ha lasciato addosso una profondissima tristezza, ha avuto un ruolo importantissimo in tutta la vicenda ma personalmente non si è mai realizzata: il matrimonio con Miquel per "tenerezza" (bruttissimo), la vita passata ad amare un uomo fissato per un'altra donna, il rapporto difficile con il padre, le molestie subite pur di lavorare e guadagnare per la famiglia e poi la fine in quel modo violento :(
    La storia di Julian e Penelope è una vera tragedia, personalmente non mi aspettavo la rivelazione che, essendo entrambi figli di Aldaya, erano fratellastri. Mi è piaciuto che Carax abbia rivisto in Daniel il figlio perduto, l'unico che dopo tanto tempo si sia interessato alla sua storia tormentata. Il dettaglio della penna stilografica di Victor Hugo che passa di mano in mano tra i due è il simbolo di un legame forte e voluto dal destino, un dettaglio un po' melenso ma che sta bene nell'insieme.
    Infine, ho trovato un po' scontata la fine di Daniel, il fatto che riesca a sopravvivere alla sparatoria e il matrimonio riparatore con Bea, la conclusione che avrebbe dovuto avere anche la storia di Penelope.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, siamo arrivati al dunque eh? E comunque ripensandoci, questo libro è tristissimo da matti. Cioò una tragedia dietro l'altra nonostante un pizzico di lieto fine (per chi ha avuto la fortuna di sopravvivere). Ma Zafon è proprio un mago, il suo stile mi ha conquistata e credo che oltre a questa serie leggerò anche l'altra, perchè ormai sono entrata in un vortice compulsivo! Ma andiamo per gradi e passiamo al gioco dell'angelo. Spero solo ci siano meno morti perchè ultimamente ho la lacrima facile!! Ci rileggiamo martedì da Daniela, a presto e un abbraccio :-)

      Elimina
  12. Ciao Baba! :) Ho finito il libro già da qualche giorno, ma mi son presa del tempo per rimettere in ordine le idee, prima di scrivere il mio commento all'ultima parte, proprio perché mi ha lasciata letteralmente di stucco... in senso positivo!! ;-)
    Certo, concordo con te quando dici che se un libro ti appassiona a tal punto, poi ti spaventa un po' iniziare a leggerne il seguito, proprio perché in genere un libro così ben riuscito ha difficilmente dei "fratelli così perfetti".... però allo stesso tempo mi è piaciuto talmente tanto che sono ben felice che ce ne siano addirittura altri tre a seguire, proprio perché mi sarebbe dispiaciuto così tanto che tutta la magia creata dall'autore svanisse con l'ultima pagina de "L'ombra del vento"!!! E di fatti è anche questa la consolazione che mi ha fatta sorridere alla fine, non tanto per tutto ciò che è successo (di cotte e di crude, detto in parole povere…), ma per il semplice fatto che sapevo che avrei ritrovato i personaggi (per lo meno alcuni) nei libri seguenti ;-)
    Tuttavia un libro, a parer mio, è decisamente "riuscito" quando ti lascia col fiato sospeso fino all'ultimo istante, e quando non si riesce a prevedere davvero come finirà... ecco quell'intricata ragnatela di eventi, di misteri e di tasseli da rimettere a posto è quel che fa per me un libro davvero sensazionale e da leggere tutto d'un fiato!!! :-)

    Ora ti confesso che sono rimasta davvero scioccata dalle innumerevoli rivelazioni che la lettera (o piuttosto papiro) scritta da Nuria a Daniel ci ha fatto scoprire: alcune poi, talmente tragiche da farmi piangere dal dispiacere!! Come la reale storia della povera Penelope... ma che padre tremendamente crudele può ridurre così la sua unica, splendida, giovanissima ed amata figlia?? Va bene che era rimasta incinta non intenzionalmente e del suo fratellastro (ma lei poverina che ne poteva sapere?? Se glielo avessero detto prima, magari le cose sarebbero andate diversamente, non si sarebbe innamorata a tal punto di Julián diventandone invece una sorellina devota, e sarebbe rimasta viva!!), la fine straziante del povero e fedelissimo Miquel (che diciamocela tutta è stato davvero il migliore amico al mondo che Julián abbia mai avuto!!!) che mi ha fatta piangere dal dispiacere, ciò che stava per succedere a Bea, ma soprattutto quel che è successo a Daniel (partendo dalla premessa che la frase “Non sapevo che di lì a 7 giorni sarei morto” o qualcosa di simile, mi ha fatta talmente trasalire da leggere tutti i capitoli seguenti con un nodo in gola!!), tutte le botte che hanno preso alcuni tra i più buoni e simpatici personaggi del libro, la fine della povera Juanita che speravo durasse un pochettino di più e riuscisse ad uscire almeno qualche giorno da quel “porcile” di casa di riposo dove era andata a finire, ed il povero vecchio custode del cimitero dei libri dimenticati… sigh sigh
    Ahi ahi quanto è difficile leggere un libro quando succede qualcosa che NON ti piace, e nonostante in cuor tuo tu stia gridando al tal personaggio di non fare qualcosa, per il suo bene, ciò non cambia e i tuoi occhi scorrono veloci sulle parole che ne narrano le tragiche vicende...
    Ma allo stesso tempo mi hanno fatta gioire moltissime cose, come la guarigione di Fermín, l’incontro di Daniel con Julián, la morte (finalmenteeeeee) di quel farabutto di Fumero, il matrimonio di Fermín con la sua amata e, ultima ma non meno importante: la guarigione di Daniel!!! ^_^ Mi son commossa dalla felicità quando ho scoperto che non sarebbe morto, e mi sono altrettanto commossa a scoprire il nome che lui e Bea hanno dato a loro figlio… ci sta, andava proprio fatto!! ;-) Per non parlare poi di quella famosa stilografica che è stata così preziosa per la storia, pur passando inizialmente in sordina… Insomma un finalone degno di tutta la mia stima!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi sono tolta tuttavia un piccolo dubbio, ovvero come mai ci fosse una così grande somiglianza anche fisica tra Daniel e Julián… O forse l’hanno spiegato e me lo sono perso io?? O lo spiegheranno nel prossimo/i libro/i?
      Inoltre ho come la sensazione, magari infondata, che Julián Carax non sparirà del tutto dalla vita di Daniel e del suo piccolo omonimo…. Ma lo scoprirò soltanto leggendo i prossimi tra libri!! ;-)
      In sintesi: adoro i libri pieni di misteri, adoro i libri scritti così magnificamente, adoro QUESTO libro!!! ^_^ ♥

      Ci sarebbe ancora fin troppo da dire solo su “L’ombra del vento”… che mi vien male a pensare a come farò a scrivere una recensione concisa e chiara del libro!!! xD ahaha per ora rimando, ma prima o poi mi ci cimenterò!!! ;-)

      Elimina
    2. Cara Lara innanzi tutto devo farti i complimenti perché il tuo commento è curato è pieno di sentimento, mi ha fatto piacere leggerlo. Per quanto riguarda il tuo dubbio sulla somiglianza non saprei cosa rispondere perché una risposta non me la sono data. Io per ora spero che non ci deludano i prossimi capitoli, anche se ho compreso che fino al prossimo volume non troveremo i nostri beniamini. Io avrei un sacco di cose da chiedere, quindi non vedo l'ora che appaiano di fronte ai miei occhi. Adesso vado a commentare il post di Dani, un abbraccio Lara

      Elimina
  13. Grande Zafon!
    Confermo quanto scritto in precedenza, Il suo modo di di sviluppare Il racconto mi ha conquistato sin dalle prime pagine.
    La letters testamento di Nuria é stats scioccante e allo stesso momento rivelatrice Sul suo amore mai corrisoosto da Julian, nonostante I suoi tentativi di cercare di fargli dimenticare Penelope.
    Sono stats molto sorpresa da Julian nonostante quella inquietante maschera , presentarsi come lain coubert "Il diavolo" e intimorire tutti con la sia presenza é stato l Angelo custode Della coppia Bea e Daniel.
    Per quanto riguarda bea: Non ha riscosso la Mia simpatia, pero ha fegato la ragazza! Fidanzata in casa, futura esistenza giá programmata, marito con lavoro presso papá...e lei sceglie l amore.
    Ora devo rimedisre Il prossimo libro in biblioteca. Buona giornata a tutte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Si concordo Bea ha fegato, anche se...non mi ha lasciato niente, cioè io non sono proprio riuscita ad affezionarmi, ma ci sta. È il Diavolo che fa l'angelo custode? Tanta roba, Zafon ha veramente un dono, quello della narrazione e dell'intrattenimento che non tutti gli scrittori hanno. Adesso non ci resta che vedere come si svilupperà il resto!

      Elimina
  14. Ciao sono Theresa Williams Dopo essere stato in rapporto con Anderson per anni, ha rotto con me, ho fatto tutto il possibile per riportarlo indietro, ma tutto è stato vano, lo volevo tornare tanto per l'amore che ho per lui, lo pregai con tutto, ho fatto promesse, ma ha rifiutato. Ho spiegato il mio problema al mio amico e ha suggerito che dovrei piuttosto contattare un mago che potrebbe aiutare me un incantesimo per riportarlo indietro, ma io sono il tipo che non ha mai creduto in magia, non avevo altra scelta che tentare, io mail il mago, e mi ha detto che c'era un problema che tutto andrà bene prima di tre giorni, che il mio ex tornerà a me prima di tre giorni, ha gettato l'incantesimo e sorprendentemente nel secondo giorno, era intorno 16:00. Il mio ex mi ha chiamato, ero così sorpreso, ho risposto alla chiamata e tutto quello che disse era che lui era così dispiaciuto per tutto quello che è successo che voleva me tornare a lui, che mi ama così tanto. Ero così felice e sono andato a lui che era così che abbiamo iniziato a vivere insieme felicemente di nuovo. Da allora, ho fatto promessa che qualcuno so che hanno un problema di rapporto, mi sarebbe di aiuto a tale persona da lui o lei si riferisce all'unico mago reale e potente che mi ha aiutato con il mio problema. e-mail: drogunduspellcaster@gmail.com si può e-mail se avete bisogno la sua assistenza nel vostro rapporto o di altri casi.

    1) incantesimi d'amore
    2) Incantesimi amore perduto
    3) Incantesimi Divorzio
    4) Incantesimi di matrimonio
    5) incantesimo.
    6) Incantesimi Breakup
    7) Bandire un amante passato
    8.) Si vuole essere promosso nel vostro ufficio / incantesimo lotteria
    9) vogliono soddisfare il vostro amante
    Contatta questo grande uomo, se si hanno alcun problema per una soluzione duratura
    attraverso drogunduspellcaster@gmail.com

    RispondiElimina